Come rigenerare il lievito madre senza glutine

Libera Ferrandino dal blog di assenza di glutine


Dopo avervi presentato il modo di come creare la trappola del lievito madre senza glutine è buono conoscere anche il metodo di come tenere in vita la pasta acida. Le regole sono che, ogni ventiquattro ore va rigenerato il lievito come vi mostro nel tutorial, ma se al vostro olfatto percepite il sentore di troppa acidità, il lievito va rinfrescato a tempi più corti, anche ogni otto ore, fino a quando non recuperate il giusto aroma dolce. Il lievito va rigenerato sempre a temperatura ambiente, si fa lievitare e poi va conservato in frigo. Non eseguite mai i rinfreschi appena tolto il lievito fuori dal frigo. Vi ricordo che è un prodotto a fermentazione naturale. Quando eliminate la quantità della pasta madre dal barattolo, questa può essere utilizzata per panificare, ma se non è utilizzata, va buttata. Cercate di dare una regolarità ai rinfreschi. Potete, anche se il lievito vi sembra troppo acido, aggiungere una volta a settimana, una mela frullata con la buccia, avrà più forza e più aroma. Ora vi lascio al tutorial. Buona visione!



Ingredienti

Elimina 100 g di pasta acida dal barattolo
100 g d'acqua denaturata non da rubinetto
120 g di farina senza glutine ricca di fibre Nutri Free


Segui il tutorial 



©Libera Ferrandino 2017

Commenti

I più visitati