Ravioli cinesi senza glutine, ripieni di ratatouille in brodo di pollo!

fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Sono stata sempre affascinata da questi ravioli, ma crearli senza glutine, con le farine di riso, non si ottiene assolutamente il risultato che in oriente hanno. L'impasto senza glutine, si asciuga e si spacca. Ho studiato l'impasto di questi ravioli e sembra che il segreto dell'elasticità sia dovuta, per primo dall'acqua a bassissimo contenuto di calcio e poi dall'aggiunta di frumina. L'impasto si lavora benissimo, plastico ed elastico. Il lavoro più grande per me è stato, trovare gli ingredienti che mi dessero più o meno lo stesso risultato, ma senza glutine. Allora, dopo svariate prove, ho trovato questo equilibrio, ma attenzione! La sfoglia va tirata senza infarinare sul ripiano. Per staccare la sfoglia dalla spianatoia, aiutatevi con una spatola per panettieri. Se siamo abituati ai tortelli in brodo, questa è un insolita ricetta alternativa. Allora io vi propongo la mia ricetta senza glutine, se non amate le verdure come ripieno nel raviolo, sostituite con qualcosa che voi gradite, saranno sempre buoni. Buona preparazione!





Per 4 persone

Ingredienti per l'impasto dei ravioli

125 g di farina senza glutine Revolution
125 g di Maizena
120 ml di acqua bollente Rocchetta 
Un pizzico di sale 

Ingredienti per il ripieno dei ravioli

1 Carota grande
1 Porro
1 Spicchio d'aglio
2 Zucchine romane
1 Gambo di sedano
1 patata da 50 g
Un pizzico di zenzero in polvere
Sale, pepe
4 Cucchiai di pecorino romano grattugiato
2 cucchiai di aceto di mele

Ingredienti per il brodo di pollo

200 g di carcassa di pollo nostrano (Con la pelle gialla)
1 lt d'acqua
1 Carota
1 Cipolla
1 Gambo di sedano
1 Spicchi d'aglio in camicia
2 Pezzi piccoli di zenzero fresco
Un pizzico di curcuma
3 Cucchiai d'olio d'oliva
Sale quanto basta

Come preparare il brodo

1. Lavate e tagliate grossolanamente tutte le verdure per il brodo.
2. Fiammate la pelle del pollo, da eventuali penne, lavate e asciugate bene.
3. Versate in una casseruola i 3 cucchiai d'olio d'oliva, a temperatura raggiunta versate tutte le verdure e le carcasse di Pollo, fate ben rosolare a fuoco moderato, quando il fondo avrà evaporato l'acqua delle verdure salate e aromatizzate con gli aromi.
4. Aggiungete il litro d'acqua al fondo di cottura, ma calda, fate sobbollire e non bollire.
5. Quando cuoce il brodo, ripulite in superficie da eventuali residui schiumosi.
6. Fate cuocere fino a raggiungere la cottura del pollo, poi spegnete e fate riposare il brodo.

Come preparare la ratatouille a modo mio

1. Lavate, asciugate bene e tagliate a julienne tutte le verdure, finemente e a dadini piccolissimi.
2. Versate l'olio nella padella antiaderente, portate a temperatura, poi versate tutte le verdure.
3. A fuoco moderato fate cuocere le verdure, appena si schiariscono, cioè diventano quasi trasparenti, salate e aromatizzate, continuate la cottura.
4. Se ne richiede durante la cottura, dopo aver salato aggiungete qualche cucchiaio d'acqua calda o 1 cubetto di ghiaccio, portate avanti la cottura.
5. Appena le verdure mostreranno una consistenza morbida, terminate la cottura, lasciate raffreddare.
6. Quando il ripieno sarà ben freddo, condite con il pecorino mescolando bene.

Come preparare l'impasto dei ravioli

1. Setacciate tutte le polveri assieme.
2. In un contenitore versate le polveri e l'acqua bollente un po’ alla volta, mescolate.
3. Quando le polveri avranno assorbito l'acqua, impastate a mano nel contenitore, l'impasto non deve perdere la temperatura calda dell'acqua, altrimenti non diventa plastico.
4. Lavorate l'impasto con energia, fino a renderlo liscio e setoso come la pelle di un neonato.
5. Trasferite velocemente l'impasto in un sacchetto di plastica per alimenti, deve restare umido e caldo.
6. Lavorate subito l'impasto su una spianatoia senza utilizzare la farina.
7. Tagliate un tocchetto di pasta come uno gnocco, stendete la sfoglia con il mattarello.
8. Con un coppa pasta medio, tagliate le cialde, spennellate nella cialda un po’ d'acqua, questo serve a far aderire bene le estremità del raviolo.
9. Ora formiamo il raviolo. Riempite la sfoglia con 1 cucchiaino di ripieno, con il pollice e il dito medio sigillate prima il centro delle due estremità del disco. La parte esterna del disco resta intera, mentre la parte interna, verso di voi, formate le pieghe prima il lato destro verso l'interno e poi il sinistro verso l'interno, assicuratevi che sia ben sigillato.
10. Terminate tutti gli ingredienti.
11. I ravioli possono essere cotti in due modi: se lo fate a vapore, saranno pronti quando diventano trasparenti, oppure nel brodo, con un mestolo a ragno, immergendoli pochi alla volta, fino a terminare tutti i ravioli.
12. Servite la minestra di ravioli in brodo caldo, con del porro tritato in superficie.




fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino




fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


©Libera Ferrandino 2014 


Commenti

  1. Devono essere proprio buoni... Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende molto dal gusto personale Manu. Possono piacere e non! Grazie per essere passata :-)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari