Crostata gelato senza glutine "Foresta nera".

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino



Ok fa caldo, ma non troppo o meglio a periodi. Non volevo trascorrere troppo tempo in cucina e come vi ho già detto, amiamo molto le crostate le tart senza glutine in tutte le sue sfumature, allora ho pensato a una versione facile, veloce e senza complicarci troppo la vita. Dentro di me c'è un po’ l'ascendente di Nigella, amo il confort food, le ricette veloci, buone e di gran gusto. Ho scelto di no preparare il gelato artigianale senza glutine perché, la mia doveva essere veramente una scelta veloce e poi diciamolo, la nostra Italia vanta sul mercato un prodotto artigianale straordinario, abbiamo dei maestri gelatieri storici che mettono paura con le loro creazioni. Quindi perché fare il gelato? Forse un giorno farò questa pazzia, ma ora non mi va proprio!! Ora parliamo un po’ del dolce " Foresta nera". Questo dolce ha origini in Germania, il suo significato è: torta alle ciliegie della foresta nera. Un dolce stratificato da panna e pan di spagna a cioccolato con ciliegie, bagnata con rum e liquore alle ciliegie, decorata con tanta panna e ciliegie. Un dolce con pochissime calorie, se devi spaccare la legna per il camino si! La mia versione frozen e sicuramente meno complicata e fresca. Allora andiamo a prepararla!   



Ingredienti

Uno stampo sfoderabile per crostate da 24 cm
300 g di biscotti senza glutine al cioccolato
100 g di farina di mandorle senza glutine tostata
100 g di burro Lurpak classico fuso a temperatura
500 g del miglior gelato all'amarena senza glutine
10 ciliegie fresche per decorare

Preparazione

1. Sbriciolate bene nel mortaio i biscotti, la consistenza deve essere simile alla farina.
2. Mescolate la polvere di biscotti alla farina di mandorle tostata precedentemente. 
3. Versate nelle polveri il burro fuso, mescolate con cura.
4. Disporre il composto nello stampo, con un tappo per conserve schiacciate dal centro verso l'esterno, il guscio deve risultare ben formato sulla base e sui bordi, deve diventare un vero e proprio contenitore, quindi non lavorate a caso.
5. Portate il guscio di frolla nel congelatore, lasciate riposare per 2 ore.
6. Trascorso il riposo, versate il gelato non troppo morbido nel guscio.
7. Decorate con le ciliegie, riportate la crostata nel congelatore.
8. La servirete solo dopo 2 ore.



Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino



Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino




Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino



© Libera Ferrandino 2014  

Commenti

  1. Un dolce mi sarebbe sicuramente piacerebbe assaggiare. L'autore ha fatto un ottimo lavoro, grazie.

    RispondiElimina
  2. Grazie per la visita e per aver gradito virtualmente la ricetta :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari