Focaccia dolce senza glutine con crema alla vaniglia e ciliegie..

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino

Siamo abituati a gustare la focaccia salata, croccante, aromatizzata al rosmarino con quei chicchi di sale grosso, ma questa è una versione tutta mia. Il suo colore ambrato è per via dello zucchero di canna muscovado, scuro dal gusto simile alla liquirizia. La mia versione senza glutine dolce, vuole ricordare uno stile rustico, ma allo stesso tempo delicato, per via della crema alla vaniglia e le ciliegie. In questo post non vi parlerò di lievito naturale, avrei bisogno di troppi post, ma se conservate a casa il lievito madre, convertite una piccola dose da 100 g, rinfrescandolo per 3 giorni con il succo di mela grattugiata. Strizzate bene la polpa, ricaverete il succo concentrato. Rinfrescate il lievito solo con questo liquido, sarà un lievito speciale, dolce, forte, adatto per panificare lievitati dolci senza glutine. Un dolce sfizioso, particolare, sazia e calma quel languorino di non so chè! Se non avete il lievito madre, basta sostituire con 8 g di lievito di birra, sciolto nel latte tiepido. In questo caso non serviranno 8 ore di lievitazione, ma l'impasto deve solo raddoppiare il suo volume. Buona permanenza!



Ingredienti per la focaccia

250 g di farina senza glutine (125 g Schar mix pane, 125 g Biaglut per ilpane)
120 g di lievito madre alle mele rinfrescato 3 ore prima di panificare
80 g di zucchero di canna muscovado
190 ml di latte intero tiepido
40 g di burro fuso a temperatura
1 cucchiaino di miele d'acacia
1 pizzico di sale

Ingredienti per la crema

300 g di ricotta
2 uova piccole
50 g di zucchero a velo senza glutine
La polpa di 1 bacca di vaniglia
Ciliegie denocciolate quanto basta

Preparazione

1. Rinfrescate il lievito madre con il succo delle mele appena grattugiate 3 ore prima di panificare.
2. Setacciate le polveri.
3. Inserite nella planetaria gli ingredienti seguendo questo ordine: Latte, lievito, farina, zucchero, miele, sale.
4. Lavorate l'impasto a velocità 1 per 10 minuti esatti.
5. Trascorsi i 10 minuti, aggiungete il burro fuso a filo sul bordo della planetaria, continuate ad impastare per altri 5 minuti.
6. Terminato l'impasto, trasferitelo in un contenitore leggermente imburrato, sigillate bene con la pellicola, fate lievitare in forno spento per almeno 8 ore.
7. A lievitazione matura, versate l'impasto in una teglia per pizze rivestita con carta forno infarinata. Non toccate mai con le mani l'impasto, aiutatevi con una leccarda.
8. Spolverate la farina leggermente sull'impasto. Questo è l'unico momento dove vi è concesso toccare l'impasto. Ora dal centro con le dita larghe a ventaglio, distribuite l'impasto dal centro verso l'esterno, senza mai schiacciare il bordo della focaccia, fino a riempire la teglia.
9. Fate lievitare ancora per 1 ora la focaccia, mentre preparate la crema alla vaniglia.
10. Mescolate la ricotta setacciata, priva d'acqua alle uova sbattute, poi aggiungete lo zucchero a velo e la vaniglia, mescolate bene.
11. Preriscaldate il forno a 200°.
12. Trascorsa l'ora di lievitazione, distribuite la crema su tutta la focaccia dal centro verso l'esterno, decorate con le ciliegie denocciolate e infornate per circa 30 minuti.


Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


© Libera Ferrandino 2014

Commenti

Post più popolari