Cronuts! Ciambelle di pasta grezza senza glutine e senza uova...



Chi non si è mai chiesto se esistono ciambelle senza glutine e senza uova? Si è possibile! Sono delizie conosciute bene a New York e Manhattan. Sinceramente avevo le mie perplessità nel friggere la pasta sfoglia grezza senza glutine, sempre per il motivo che, i lievitati dolci sono molto delicati e di solito non reggono questo tipo di lavorazione. Se vogliamo avvicinarci il più possibile all'originale, dobbiamo avere tanta pazienza e precisione. Ma potevo permettermi di provarci, perché avevo già una base, la mia ricetta sperimentata e ben riuscita della sfoglia grezza senza glutine, su questa ho costruito il dolce Cronuts. Quali potrebbero essere le difficoltà? Se non hai mai sfogliato, questa è una buona occasione per incominciare, perché è facile. Questa sfoglia è la stessa usata per creare la brisè. Non è una vera sfoglia creata a regola d'arte, ma una finta sfoglia, per questa ragione viene chiamata grezza, perché sfoglia comunque, ma con un procedimento più semplice e irregolare.


Non lavorate a caso, pesate esattamente tutti gli ingredienti e rispettate la scelta delle farine. Tutti coloro che manipolano farine senza glutine dietoterapiche, sanno benissimo che, ogni ditta ha la sua composizione, di conseguenza ci sarà un risultato finale diverso. Chi crea la ricetta, si basa su questi principi. Rispettate i riposi in frigo, questo servirà ad avere una buona lievitazione durante la cottura. Attenzione alla temperatura dell'olio, se la regolate troppo bassa il dolce durante la cottura si sfalderà, se troppo alto si brucerà restando crudo al suo interno. Non sfogliate con troppa farina, ma utilizzate sotto un foglio di carta forno e veli di farina spolverati sull'impasto. Non eliminate il pizzico di sale nella ricetta, serve a dare regolarità alla lievitazione.


Ingredienti


• 220 g di farina senza glutine per il pane (110 gr Schar, 110 gr Biaglut)
• 100 g di burro freddo (Lurpak classico)
• 40 ml di acqua tiepida Rocchetta
• 40 ml di latte intero
• Un pizzico di sale
• La polpa di una bacca di vaniglia
• 40 g di zucchero semolato
• 1 cucchiaino di lievito istantaneo glutenfree per pizze e pane (Schar)
• Olio di arachide per friggere
• Zucchero semolato per decorare 


Preparazione


1. Sabbiate (oppure frullate) la farina con il burro ridotto a pezzi, lo zucchero, il sale e la polpa di vaniglia.
2. Intiepidite l'acqua con il latte, versate il lievito sciogliendolo bene.
3. Unite i liquidi con le polveri, mescolate prima con un cucchiaio, quando il tutto diventa in piccole palline, compattate impastando veloce.
4. Non lavorate l'impasto.
5. Lasciate riposare 1 ora l'impasto in un contenitore coperto con della pellicola, a riparo da correnti d'aria.
5. Dopo il riposo, sfogliate l'impasto come si fa con la pasta sfoglia.
6. Sfogliate l'impasto e poi lasciate riposare in frigo per 1 ora, ripetete questa operazione per 3 volte.
7. Dopo l'ultimo riposo in frigo, lasciate che l'impasto ritorni a temperatura.
8. Poi stendete la sfoglia, coppate le ciambelle evitando al massimo gli scarti perché  non potranno essere rimpastati.
9. Disponete distanti le ciambelle su una teglia, coprite con della pellicola, lasciate a riposo per 2 ore.
10. Portate ad una media temperatura l'olio.
11. Friggete le ciambelle non più di 2 alla volta, da entrambe i lati.
12. A cottura, scolate e zuccherate.











© Libera Ferrandino 2013

Commenti

I più visitati