Victoria sponge cake senza glutine!

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Victoria sponge cake è una torta classica da credenza buonissima, soffice, accattivante. Potrebbe sostituire benissimo le merendine che acquistiamo nei centri commerciali. In ogni blog i classici della pasticceria non dovrebbero mai mancare, perché sono dolci facili da realizzare. Non scoraggia chi è ai primi passi con la cucina e con il mondo della pasticceria senza glutine. Ho personalizzato la ricetta, per ottenere un risultato molto vicino all' originale. La ricetta glutinosa, prevede in parti uguali 250 g di farina di frumento, zucchero, burro, 4 uova, la polpa di vaniglia e il lievito, niente di più! Ricordo i miei primi lavori in cucina, ero molto scoraggiata, non avevo conoscenza in materia delle farine senza glutine e non volevo far dipendere la mia famiglia dai prodotti confezionati senza glutine. Poi un bel giorno, 



mio marito rientrando da uno sei suoi viaggi, portò a casa i cannoli siciliani, confezionati in una scatola elegantissima, sembravano gioielli. Erano quelli fatti con la farina di grano. Restai un po’ perplessa dal suo gesto carino, ma allo stesso tempo per me sconfortante, perché dovevo nascondere a mio figlio questi dolci magnifici, lui che segue l’alimentazione senza glutine. Mio figlio fermentava dalla gioia che il papà era tornato, si aspettava una sorpresa. Avevo nascosto la scatola con questi dolci gioielli, ma la curiosità di mio figlio fu grande, a un certo punto mentre parlavo con mio marito sentii: “Mamma cosa sono questi dolci….., li posso mangiare??? Il mio no, produsse uno sconforto sul suo volto, la rabbia e la voglia di sentirsi una persona libera. La sua espressione mi diede la forza di dire “Basta!" Ora incominciamo a pasticciare in cucina!! E da dove inizio? Il bambino disse: “Mamma domani mi farebbe piacere mangiare i cannoli siciliani senza glutine! Ecco da dove dovevo incominciare. La prima prova fu deludente, ma non mi arresi, cercai informazioni sul prodotto e con quale tipo di farina dovevano essere creati, tutte le informazioni possibili. Per errore lasciai l’impasto a riposare in frigo per 6 ore invece di 2 ore, ma questo fu la riuscita della cialda, dura, croccante e friabile. Presentai presto i Cannoli siciliani senza glutinela sua espressione di gioia stava ripagando la mia tristezza. Da quel giorno non ho più smesso di scoraggiarmi, avevo capito che era solo una questione di esperienza, dovevo andare avanti e continuare. Ora condivido con voi il piacere di fotografare ricette senza glutine e le bellezze della vita, con un cuore grato.   

Buon lavoro!


 Ingredienti


•    200 g di farina senza glutine Schar
•    200 g di ottimo burro a pomata
•    200 g di zucchero semolato
•    1 bustina di lievito per dolci senza glutine
•    3 uova
•    1 cucchiaio di acqua calda
•    La polpa di 1 bacca di vaniglia
•    Due stampi da 23 cm
•    200 g di panna per dolci da montare
•    1 barattolo di confettura alle ciliegie
•    Zucchero a velo senza glutine quanto basta.


Preparazione


1.    Tagliate il burro a dadini, lasciatelo a temperatura in un contenitore sigillato con della pellicola.
2.    Preriscaldate il forno a 180°.
3.    Foderate gli stampi con la carta forno.
4.    Quando il burro diventa morbido, con le fruste montatelo assieme allo zucchero.
5.    Quando il composto grasso diventa soffice e leggero, aggiungete 1 uovo alla volta e montate.
6.    A seguire aggiungete, senza lavorare con le fruste con una leccarda, la farina 1 cucchiaio alla volta fino a terminarla.
7.    Infine la polpa di vaniglia e il cucchiaio di acqua calda, mescolate bene senza smontare il composto.
8.    Per terminare il lievito per dolci setacciato, mescolate.
9.    Versate il composto negli stampi, infornate e lasciate cuocere per 20 minuti.
10.  A fine cottura, fate raffreddare bene le due torte.
11.  Montate la panna, la sua consistenza deve essere soda.
12.  Farcite prima con la panna e poi con la confettura, chiudete e decorate con lo zucchero a velo.





Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandini






Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino



© Libera Ferrandino 2013



Commenti

  1. Non vedo l'ora di provare a cucinare, inizio subito

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari