Castagnole di Città di Castello! Senza glutine.

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Questa è un'altra ricetta che avevo in mente di realizzare. Le famose castagnole! Ma queste castagnole sono particolari, prima nel gusto liquoroso, poi nella consistenza, morbidissime come batuffoli di cotone. Sara Papa ha presentato un'altra ricetta glutinosa fritta: Le castagnole di Città di Castello! Ispirata da questa ricetta, ho eseguito la mia modifica, per via dell’uso di farine senza glutine. Dopo due tentativi, il risultato è stato veramente buono. Queste castagnole gluten-free devono essere create seguendo la ricetta alla lettera, saltare un passaggio significa ottenere un’ altro prodotto. Le uova devono essere montate bene. Quando voglio ottenere una montata consistente, adotto il metodo del maestro Luca Montersino, scaldare le uova a 40°, poi velocemente le lavoro. Consiglio di lavorare l’impasto in una planetaria o con delle fruste elettriche, ganci per impastare. L’impasto non va mai toccato con le mani. Il risultato è grandioso! Ora deliziatevi con le castagnole.   



(dolce fritto senza glutine)

Ingredienti


•    2 uova medie a temperatura
•    20 g di zucchero semolato
•    30 g di  ottimo burro fuso a temperatura
•    1 cucchiaio di olio di oliva
•    40 ml di Alchermes
•    1 bustina di lievito per dolci
•    La scorza grattugiata di 1 limone
•    200 g di farina senza glutine (100 gr Biaglut mix pane, 100 gr di Farmo per i dolci)
•    Olio di arachide per friggere
•    Zucchero semolato per decorare


Preparazione


1.    Montate le uova a neve per 5 minuti.
2.    Dopo aver montato le uova, alternate l’inserimento degli ingredienti liquidi e polveri.
3.    Inserite come ultimi ingredienti nella montata, lievito e la buccia grattugiata di un limone.
4.    Terminati tutti gli ingredienti, lavorate l’impasto per 15 minuti.
5.    Sigillate il contenitore con della pellicola, lasciate lievitare in un luogo caldo per 3 ore.
6.    Portate l’olio a temperatura, 170° circa.
7.    Bagnate un cucchiaio con l’olio per friggere caldo, prelevate delle piccole quantità di pasta.
8.    Versate la pastella nell’olio caldo, mescolate delicatamente senza fermarvi.
9.    Terminata la cottura, panate le castagnole nello zucchero semolato e servitele calde.




Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino



© Libera Ferrandino 2013


Post più popolari